lunedì 8 maggio 2017

L'Avenir. Le cose che verranno

Non si è felici che prima di essere felici
Jean Jacques Rousseau
"La Nouvelle Heloise"



L'Avenir - Le cose che verranno, è il quinto film della giovane e talentuosa regista Mia Hansen-Løve.

In sala dal 20 aprile grazie a Satine Film Distribuzione, questo film racconta di Nathalie, cinquantenne professoressa di filosofia parigina che- a causa delle circostanze che la vita le pone davanti- si trova a dover "riprogrammare" il suo equilibrio, confrontandosi, al tempo stesso anche con una libertà mai conosciuta fino ad allora.
I temi portanti sono numerosi, dal valore attribuito all'insegnamento della filosofia, all'importanza attribuita alla lettura e ai libri come solidi compagni di vita, capaci di rendere più forte una persona e prepararla ad affrontare le avversità che può incontrare nel suo cammino esistenziale. 
E' quindi grazie al suo solido bagaglio culturale che Nathalie riesce a reagire e a capire che la vera felicità risiede nell' aprirsi alle cose che verranno, nel sapere cogliere e apprezzare ciò che abbiamo intorno anche quando si è ormai giunti alla maturità e tutto sembra inevitabilmente perduto.
Già Orso d' Argento per la Miglior Regia al Festival Internazionale del cinema di Berlino, questo film ha anche consacrato la magistrale protagonista Isabelle Huppert come Miglior Attrice dell’ Anno per il London Critics’ Circle Awards.


Nessun commento:

Posta un commento